In bici a L'Esedra

on 07 July, 2014
Bici Esedra

Lo confessiamo. Non siamo cicloamatori o cicloturisti. Abbiamo sempre preso l'auto. Una necessità, a volte una schiavitù. La bicicletta in effetti è sempre stata il mezzo per giocare quando sei ragazzino. Eppure ci capita sempre più spesso di ospitare alle Dimore chi sceglie la bellissima esperienza di fare del cicloturismo. Per esempio, questo è un itineriario gettonatissimo, da Sestri a Portofino:
La prima cosa che abbiamo imparato è che la bicicletta è un grande strumento di libertà. Questo ragazzo di Pavia è addirittura andato fino a Gibilterra e ritorno per cercare lavoro. Non sappiamo se l'ha trovato, ma le pagine del suo blog che raccontano le sue cinquecentomila pedalate sono molto divertenti...
La seconda è che i cicloturisti amano le cose semplici. A volte L'Esedra, vista da fuori, con la tenuta e la villa di prestigio, mette soggezione. Ma quando si sono trovati con noi, a passeggiare per il bosco o scegliere il menu di degustazione, sono rimasti incantati da come – in effetti è così – la vita nella tenuta non è cambiata poi molto. Quando si entra a L'Esedra, ci si dimentica di tutto: i rumori, la folla, l'auto... si vive in armonia con la natura, uno stile di vita più sereno, fatto di cose autentiche e genuine.

E poi pensateci: Sestri Levante è proprio il posto giusto per girare in bici, lungo la costa per ammirare il panorama, in centro per fare la spesa al mercato o dai pescatori, mettendo tutto nel cestino... ma anche pedalare rilassati sbocconcellando focaccia, che ne dite? Per gli appassionati e i più esperti, poi, ci sono i tantissimi itinerari turistici verso l’interno. Al ritorno alle Dimore possiamo gustare insieme un fantastico aperitivo con le nostre specialità. Vi piace l’idea?

Incontrare gli appassionati di bicicletta, infine, ci incuriosisce sempre molto: chiediamo loro di raccontarci i loro viaggi, l'itinerario che hanno seguito, le loro emozioni nello scoprire i luoghi e nel fare incontri. E ci piace pensare che, alla prossima tappa, forse questo racconto avrà una pagina in più, dedicata proprio a noi.

Leave your comments

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.