La goccia nell'oceano

on 21 December, 2016
Buon Natale Ok

25 dicembre, Natale. Carissimi, carissimi auguri!
In tempi antichi non si festeggiava il Natale il 25 dicembre: nell'antica Roma, per esempio, si faceva festa per i Saturnali, tra il 17 e il 23 dicembre, per ringraziare con doni e sontuosi banchetti Saturno, dio dell'agricoltura: una festa religiosa con un aspetto laico, che è appunto quello dei regali.

Esserci avvicinati ai paesi nordici europei e anche agli Stati Uniti ci ha portato poi l'albero addobbato e la figura di Santa Claus (in origine St. Nicholaus!), che la notte del 25 porta i regali ai bambini. Un folletto verde diventato poi rosso e rubizzo come lo raffigurarono i primi illustratori della celebre pubblicità della Coca Cola.

Ogni anno io vi faccio gli auguri dalle pagine del mio blog. Anche quest’anno sento il bisogno di ridare al Natale il suo valore e il suo messaggio: cosa è il Natale per noi cristiani? È una festa religiosa, la più popolare (anche se la Pasqua è considerata più rilevante), per la nascita di Gesù: Dio si fa bambino e come ogni bambino amato è in mezzo alla mamma e al papà, la Madonna e a San Giuseppe, in adorazione. Per questo motivo, è festa soprattutto della famiglia, dei bambini e del volersi bene tra le persone e, aggiungiamo noi, tra i popoli.
Allora come ogni anno starò in famiglia, farò i regali alle persone care, cercherò di assaporare un momento per me, e cercherò di rendermi utile a qualcuno che ha bisogno anche soltanto di un po' di attenzione da parte di un altro essere umano.

Prima di lasciarvi ai festeggiamenti, gli AUGURI: alla mia famiglia, a chi lavora con me, che è un po' come la mia famiglia, ai miei amici più cari, ai miei sposi, quelli futuri e quelli che si sono già sposati. Auguri a tutti i bimbi, che dovrebbero avere tutti una mamma e un papà che li abbracciano, auguri alle persone anziane, ognuno di loro dovrebbe avere un sorriso. Un pensiero, doveroso, a tutte le persone che quest'anno hanno subito il terremoto e che non sono poi così lontane da noi.

Quest'anno vi saluterò con una frase di Madre Teresa che in qualche modo sento e vorrei attinente allo spirito di questo giorno:
"Quello che noi facciamo è solo una goccia nell'oceano, ma se non lo facessimo, l'oceano avrebbe una goccia in meno".

Leave your comments

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.