Cake design: moda o must?

on 11 July, 2014
Cake Design

Qualche anno fa il massimo dell'originalità era una torta a un piano fatta a campo di pallone. Ora quella risulta quasi banale, mentre vediamo torte di forme strane, a più piani, con vari personaggi tratti dal mondo delle fiabe o dei cartoni... E risultati non proprio eccellenti.

Il cake design è una moda, ed è inevitabile che, assieme a chi vuole seguire la tendenza per condividerne il piacere, ci sia anche chi si appassiona così tanto da trasformarlo in un “must” per tutte le occasioni, oppure addirittura per improvvisarsi cake designer... Con il lavoro che faccio, infatti, mi capita spesso di incontrare gente che si viene a proporre per confezionarci le torte per i nostri matrimoni. Devo dire che, per ora, difficilmente ho visto lavori “precisi”. E quando dico precisi intendo quello che vediamo sui canali televisivi monotematici o su alcuni siti di pasticceri famosi, per lo più di paesi anglosassoni, dove è nata la tradizione del cake design.
Ora, intorno a questi professionisti, spesso veri e propri innovatori, si è generato un fenomeno davvero imponente: corsi di cucina, attrezzini, libri, virtuosismi pubblicati su FB, trasmissioni televisive da seguire in piena notte pur di imparare.

E allora: moda o must?

Negli appuntamenti con i miei sposi vivo due filoni opposti: chi vuole la torta nuziale "buona" e chi la vuole "bella". Una cosa non dovrebbe escludere l'altra: nel primo caso, una torta alla maniera italiana rotonda a un piano può essere anche bella, se ben decorata. Nel secondo caso, un'alzata all'americana, a più piani, può essere anche buona se preparata da pasticceri esperti che sanno conciliare l'aspetto estetico con la bontà della loro realizzazione.
Sicuramente la riuscita dipende dalla ricetta: il nostro Pan di Spagna, ad esempio, è morbido e quindi non regge un'alzata di 3 piani; gli inglesi invece usano un impasto meno soffice, che gli consente di tenere in piedi una torta alta. Ecco perché in Italia ricorriamo spesso a strutture finte ricoperte poi da strati di torta vera che poi verrà servita. Così, però, capita di avere delle torte un po' troppo grosse, un po' sproporzionate.
Ora per esempio i pasticceri tendono a preparare un'alzata interamente finta, con un piccolissimo pezzettino di torta commestibile per poter rendere credibile il famoso momento del taglio della torta. In questo modo abbiamo una wedding cake senza un difetto nelle proporzioni e nella decorazione, e possiamo egualmente servire una torta rotonda a un piano preparata secondo la ricetta.

Io, lo sapete, combatto l'improvvisazione visto che la vedo sempre di più in tutti i campi. Se poi fare un dolce semplice o elaborato che sia serve per rilassarsi allora va bene, divertiamoci e lasciamo spazio alla nostra fantasia e creatività.

Leave your comments

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.