Marta e Giacomo

Written by Super User
on 03 February, 2014
Marta Giacomo

Destination Wedding: Sardegna. Nord Est. Per la cerimonia, un paesino nell'interno: San Pantaleo. E per il ricevimento? Il posto più magico della Costa Smeralda: il Cala di Volpe a Porto Cervo.
Ecco il wedding set di Giacomo e Marta.

Si sono conosciuti e scambiati la promessa in Sardegna, sarà qui che si sposeranno. Lo sposo, bisogna dire la verità, inizialmente non voleva una wedding planner. La sposa invece era molto determinata su questo punto: saremmo state noi a occuparci dell'organizzazione.

Erano poi orientati verso la scelta di un agriturismo. La mamma dello sposo - una bella signora della Milano bene – però era inorridita: far venire gli ospiti fino in Sardegna, per poi invitarli in un agriturismo? 

Cerchiamo ugualmente nella categoria, ma con scarso successo. Passiamo quindi a esaminare case private, ristoranti tipici, alberghi... ed ecco che troviamo delle bellissime soluzioni.

Intanto cerchiamo di organizzare in Sardegna lo staff che eseguirà il lavoro. Impossibile, non troviamo niente che ci convince. Pensiamo allora di partire da Genova con tutti i nostri collaboratori. È più costoso, più complicato, tutto più difficile, ma noi vogliamo essere certe del risultato.

Cominciano i sopralluoghi: infradito, bermuda e t-shirt in riva al mare o sul terrazzo di casa davanti a un'insalata, a parlare di menù, di spostamenti, di location, degli alberghi dove sistemare tutti gli amici degli sposi, che sono tantissimi. Una meraviglia! Nel frattempo, lo sposo si è convinto ad accettare di buon grado la wedding planner, e la mamma di lui è molto soddisfatta della soluzione che abbiamo scelto.

Ora, il tema. Colori, il turchese, il verde e i materiali naturali: i colori del mare e della sabbia della Sardegna. Fiori: margherita con foglie di mirto. La chiesa: palle e collane di margherite per i centritavola e per ornare la chiesetta di San Pantaleo che in nome della tradizione avevamo arredato con le tipiche stoffe sarde. Sempre per rimanere nella tradizione, la sposa all'uscita dalla chiesa ha rotto un piatto che le è stato consegnato dalla madre, contenente monetine, riso, confetti, fiori - il piatto si deve rompere, altrimenti l'unione non durerà!

Dopo questa immersione nel folklore locale, tutti al Cala di Volpe - uno degli hotel più belli della Costa Smeralda e non solo... Sulla terrazza del pontile un lungo aperitivo. La cena in riva al mare a lume di candela. La torta sull'erba, vicino alla riva.

Momento bellissimo quello della torta: loro disinvolti, allegri, simpatici. Non era ancora finita la cena che già ballavano. Avevano un dj eccezionale, loro si sono fermati un attimo per taglio e brindisi e poi hanno ripreso a divertirsi e hanno smesso di ballare soltanto quando il direttore del Cala, dopo aver mandato bottiglie di champagne in tutte le suite per tenere calmi gli ospiti dell'albergo, ha spento tassativamente la corrente. Non c'era altro modo di fermarli. Lei un'animatrice della notte, lui più controllato, ma comunque sempre pronto a seguirla.

Le bomboniere: filuferru e mirto due distillati tipici in bottigliette personalizzate. Ma aldilà di tutto, il mare, il vento, la luna, i profumi della Sardegna hanno reso tutto incredibilmente bello. Soltanto chi l'ha amata e vissuta lo può capire.

A Marta e Giacomo grazie per avere creduto in noi!

Leave your comments

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.