E io mi faccio l'orto a Sestri Levante

on 22 July, 2013
Orti Tenuta Lesedra

Mangiare un'insalata con tante verdure freschissime, assaggiare l'olio genuino, magari sul pane appena sfornato?

Da noi, a L'Esedra di Santo Stefano qui a Sestri Levante, potete fare un corso di cucina per imparare a fare il pane o la focaccia, oppure partecipare a una degustazione di olio per imparare ad apprezzarne le qualità. E da oggi, qui, potrete avere anche un un orto tutto vostro!

Le terre della nostra villa sono sempre state coltivate dai contadini che un tempo, oltre all'olio e al vino, producevano tutti i tipi di verdura e frutta. Oggi i contadini sono pochi, ma nei nostri terreni ci sono ancora degli orti bellissimi.
Noi incoraggiamo chiunque si voglia avvicinare alla campagna, anche chi comincia a studiare su internet come si fa un orto, noleggia un appezzamento di terreno e "ci prova". Le terre de L'Esedra sono a disposizione: si possono noleggiare appezzamenti più o meno estesi. Sono bene esposte, c'è l'acqua di un torrente che scorre all'interno della tenuta. I vicini di orto sono persone deliziose: oggi una nuova coppia si è aggiunta, inizieranno tra qualche mese, per ora studiano.
Pensateci, coltivare un orto può essere molto rilassante e dare grandi soddisfazioni!
Chissà: gli orti di Villa Durazzo di Sestri Levante potrebbero aprirsi alla domenica mattina per chi vuole tornare in città con un cestino di prodotti genuini. Una puntata al frantoio per una bottiglia di Olio Celso e il pranzo è pronto.
A quel punto non mangeremo soltanto un'insalata di verdure fresche, ma anche un buon minestrone alla genovese, una ratatouille, una peperonata, dei pomodorini gratinati, e poi prepareremo la salsa di pomodori per l'inverno e tutto quello che la vostra abilità di cuochi vi consentirà di fare.
Un orto è bello come un giardino perché un orto che si rispetti ha sempre dei fiori (i girasoli per esempio) e poi fare un orto è un'arte. Tanti riquadri, ognuno con una verdura: cipolle, fagiolini, zucchine con il fiore, melanzane, peperoni, cavoli, fave, patate. E poi c'è la stagionalità e quindi in ogni periodo dell'anno ci può essere qualcosa. Con tutta la soddisfazione di cogliere e consumare qualcosa coltivato da noi, come insegnano i sostenitori del chilometro zero.
E non ditemi che la terra è bassa! Ho visto delle bellissime sponde di rami intrecciati che contengono la terra e la alzano all'altezza richiesta. Potrebbe essere bello per una piccola coltivazione di erbe aromatiche...

Contattateci per avere maggiori informazioni

Leave your comments

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found

Utilizziamo cookie proprietari e di terze parti al fine di migliorare i nostri servizi. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.