• Il blog dell'esedra
Il Blog dell'Esedra

Un po' del mondo de L'Esedra di Santo Stefano

L’Esedra di Santo Stefano è un mondo e un modo di vivere. Prima di tutto è la casa della nostra famiglia che apriamo a chi ha piacere di entrare. Poi è una Dimora Storica Villa Durazzo di Sestri Levante, immersa in un parco secolare, che guarda il mare, circondata da uno storico uliveto, un vigneto e alberi secolari.

E’ uno scenario ideale per matrimoni e ricevimenti esclusivi, una meta per le vacanze nelle case coloniche, Le Dimore, in una natura incontaminata e un punto di riferimento per gli amanti della buona cucina con le prelibatezze della Tenuta de L’Esedra. L’Esedra di Santo Stefano è nelle persone che la conoscono e la scelgono per i loro eventi. E’ nella vita delle persone che la abitano e vi lavorano. E’ una storia di famiglia, una passione che viene da lontano. Raccontare un po’ di questo mondo così intenso e coinvolgente è quello che desideriamo fare per intrattenere, incuriosire, tenerci in contatto.

Vi aspettiamo!

Rinviare il matrimonio? La soluzione c’è!

Rinviare il matrimonio? La soluzione c’è!

Avete sentito l’intervista di Radio Deejay ad Anna Frascisco ed Enzo Miccio? Ai due super colleghi La Pina ha chiesto qualche consiglio per chi deve rinviare il matrimonio.

Il primo pensiero è stato: che bello sentire che l’atteggiamento di noi wedding planner è davvero condiviso. Dobbiamo attendere le direttive, certo, ma soprattutto dobbiamo portare entusiasmo, sostegno alle coppie, nuovi progetti. Lo slittamento della data, o l’individuazione di una data per la prossima stagione è fondamentale per dare alle coppie una certezza. Consideriamo che molti sposi sognano da anni questo giorno, magari vivono pure già insieme, magari hanno già un figlio, ma non vogliono comunque più aspettare per diventare marito e moglie. Noi siamo i loro wedding planner: chi se non noi li può sostenere?

Aggiungo che potrebbe essere bellissimo spostare l’attenzione sui mesi dell’anno meno richiesti, ma altrettanto favorevoli, come inizio primavera o ottobre, o anche dicembre (ne parleremo!).

Vuole dire, per esempio, ottenere maggiore cura da tutti gli operatori, che saranno meno impegnati, oppure avere menù con piatti meno tradizionali e un buffet dei dolci più vario e, dettaglio non trascurabile, ottenere un migliore trattamento economico. Questo ragionamento si potrebbe fare non solo per i mesi, ma anche per i giorni della settimana: non è bello soltanto il sabato…

Leggi tutto l'articolo di Radio Deejay qui.

Da IWA #amoreincorsia: un wedding planner gratis per medici e infermieri!

Come sapete, faccio parte del contest di Italian Wedding Awards, l’Oscar italiano del mondo del matrimonio, inventato e presieduto da Camelia Lambru e Mariangela Savonarota. IWA è un contest nazionale, e io rappresento la Liguria. Le colleghe in Sardegna, Alessia Ghisoni e Cinzia Murgia, hanno avuto una grande idea e hanno voluto condividerla con tutti noi.

Diventare wedding planner con un corso one-to-one

Abbiamo una nuova formula per i nostri corsi per diventare wedding planner! Come sapete, tra le varie attività di Raffaella Rimassa wedding planner c’è anche l’insegnamento. Mi è sempre piaciuto farlo: sarà un retaggio dell’Università, quando appena laureata ho insegnato per qualche anno in un liceo - e mi sono anche molto divertita: i miei alunni erano quasi coetanei! Negli anni, poi, ho scoperto che è quanto mai necessario formare giovani aspiranti professionisti del settore: anche nel nostro campo c’è chi si improvvisa, e si lancia sul mercato con tanta voglia ma senza conoscere le basi.

Wedding bag

L’idea è semplice e geniale: una borsa (di tela, cotone, fibra vegetale: mi raccomando!) per i vostri invitati e ospiti in cui metterci tutto quello che servirà a godersi la vostra festa.

Cucina degli Avanzi: insalata di trofie al pesto

Anche voi fate la cena degli Avanzi? Noi sì, ed è sempre la parte migliore delle serate in famiglia, quando ci si riposa davvero e ci si gusta un po’ di più l’atmosfera delle feste.

Piccole Donne visto con gli occhi di un uomo

Piccole Donne visto con gli occhi di un uomo 

L’avete visto? Vi è piaciuto? A noi sì! E abbiamo scoperto che non piace solo alle donne: il nostro copy è andato a vederlo, un po’ per lavoro e un po’ per curiosità, ed è finita che non solo gli è piaciuto il film, ma è anche andato in Libreria a procurarsi un’edizione del romanzo e se lo è letto tutto (se li è letti tutti e quattro) in poche settimane.

Così lo abbiamo intervistato.

"A Natale sono tutti più buoni. È il prima e il dopo che mi preoccupa"

Ogni anno quando devo scrivere gli auguri dalle mie pagine penso molto a cosa vorrei dire o meglio a cosa vorrei riuscire a comunicare. Quest’anno ho iniziato con i Peanuts, perché questo volersi bene globale vorrei che durasse tutto l’anno.

L'Esedra di Santo Stefano

L'Esedra di Santo Stefano

Varcando il cancello della Dimora Storica di Villa Durazzo di Sestri Levante si entra in un mondo a sé, dove pare che il tempo si sia fermato, E’ il mondo de L’Esedra di Santo Stefano con la tenuta, le dimore, la villa nobiliare e, tutto intorno, l’uliveto, il vigneto, l’agrumeto, il frutteto, il parco di alberi secolari, il giardino.

Un complesso architettonico unico e di grande pregio. La villa, intesa nell’accezione antica, come tenuta agricolo-nobiliare, sorge su una collina che domina il Golfo del Tigullio. Poco distante, la suggestiva chiesa barocca di Santo Stefano del Ponte.
La tenuta prende il nome da una rara costruzione organizzata architettonicamente a forma di “esedra”, che ospita le case coloniche e che si collega alla villa del nobile attraverso una scalea monumentale. L’attività principale de L’Esedra di Santo Stefano è l’organizzazione di eventi privati e, in particolare, le cerimonie come i ricevimenti di nozze, ma la villa si presta a serate di gala, concerti, presentazioni di prodotto, sfilate, incontri di lavoro.
Nel corso degli anni si è cercato di riportare a nuova vita il territorio della tenuta e le case rurali che sono state restaurate e sono diventate meta di turisti per le loro vacanze Sono le nostre Dimore. Per questo spesso parliamo di un mondo in cui ogni aspetto si fonde nell’altro: in occasione degli eventi, qui, si può approfittare per fare una degustazione, nell’antico frantoio, del nostro apprezzatissimo olio extravergine di oliva Celso, si può pernottare e concludere i festeggiamenti con un saluto ai propri ospiti offrendo le delizie preparate da L’Esedra di Santo Stefano. In questo modo tutto vive e si completa.

Così, anche online, un indirizzo completa l'altro. Potrete conoscerci meglio visitando:
www.lesedradisantostefano.it per le attività che si svolgono nella villa
www.tenutadellesedra.it per conoscere la tenuta
www.dimoredellesedra.it per l'accoglienza nelle case per le vacanze
www.raffaellarimassa.it per conoscerci nelle vesti di wedding planner
E ora, che ne dite di venire a visitare il mondo de L'Esedra di Santo Stefano di persona?

Vi aspettiamo!

Visita i siti del gruppo